Iscriviti al canale https://www.youtube.com/channel/UCcP1zP_HxxCPf-6fP9uNZzQ?sub_confirmation=1
Visita il sito https://www.fabioorecchini.it – Obiettivo Zero Emissioni.
Leggi l’articolo https://www.fabioorecchini.it/ecco-il-segreto-del-riciclo-made-in-italy-delle-batterie-al-litio/
Un’auto, anche se è elettrica e non emette fumi allo scarico, non è affatto verde se la batteria che ha a bordo è impossibile da riciclare e contiene dei materiali, come litio e cobalto, estratti da miniere tutt’altro che sostenibili. Questo, fino ad oggi, è stato indicato come uno dei grandi problemi delle auto elettriche.
Un brevetto italiano promette però adesso di recuperare e avviare completamente al riciclo i materiali contenuti nelle batterie al litio. Anche se oggi i numeri del rifiuto prodotto da questo tipo di batterie non sono molto elevati, con l’arrivo e la diffusione sul mercato di automobili elettriche i volumi sono destinati a salire in modo vertiginoso.
Il riciclo Made in Italy per le batterie al litio arriva grazie a una storia che esalta due eccellenze italiane. Quella scientifica, visto che il processo è stato messo a punto dall’Iccom (Istituto di chimica dei composti organometallici) del Cnr. E quella industriale, perché la ricerca è stata commissionata e finanziata dal Cobat, consorzio nato per il recupero delle batterie usate ma diventato oggi una vera e propria piattaforma multimateriale per l’economia circolare.

Fonte